Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione (vedi Policy)   -    Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies OK
NOI FACCIAMO EVENTI "BRUTTI" E "CATTIVI"!


NOI FACCIAMO EVENTI "BRUTTI" E "CATTIVI"!


Inserita il 14 Marzo 2013



In risposta all'articolo di Piero Pavanini "Gli eventi in tempo di crisi migliorano" pubblicato su Italia Convention:

Eh sì!... Finalmente qualche cosa è cambiato!
Aspettavo da tempo queste novità, certo non mi auguravo la crisi economica o la crisi degli addetti della meeting industry, che non mi permetto di chiamare colleghi perché penso che la nostra struttura non rientri facilmente in una categoria esistente; è un po’ come per gli ‘studi di settore’… il nostro commercialista tutti gli anni ci maledice perché non siamo facilmente catalogabili!
Infatti non facciamo eventi belli, efficaci e poco costosi noi facciamo degli eventi ‘cattivi’, quindi molto efficaci e sicuramente molto meno costosi…

Perché ‘cattivi’ ?

Attraverso il racconto narrativo che realizziamo per le aziende, mettiamo in scena i vissuti, il quotidiano, le relazioni, il tessuto emozionale dell’azienda. Nella ‘trama aziendale’ coesiste il buono/positivo con il cattivo/negativo, il ‘non detto’, i ‘tic’, e i comportamenti poco efficaci. L’essere umano è complesso e per arrivare al ‘cuore’ delle persone è necessario raccontare l’essere umano nella sua totalità.
(Malgrado sia il destinatario dell'odio del pubblico, il cattivo è un meccanismo narrativo quasi inevitabile e, quasi più dell'eroe, un elemento cruciale sul quale poggia la trama. Come affermato dal critico cinematografico Roger Ebert: "Ogni film vale solo quanto il suo cattivo. Dato che gli eroi e gli espedienti tendono a ripetersi di pellicola in pellicola, solo un grande cattivo può trasformare una buona prova in un trionfo").

Invece in azienda si vuole rappresentare solo il bello, il buono l’efficace e il positivo; certo le Convention sono fatte per promuovere un cambiamento organizzativo, dei nuovi Valori, un nuovo prodotto, motivare, integrare, ecc... ma scusate: - “se c’è bisogno di cambiare vuol dire che c’è qualche cosa che non va!”- Allora se si vuole arrivare al ‘cuore’ delle persone che vivono in azienda e se si vuole generare veramente un cambiamento è necessario:

1. Lavorare sulla presa di coscienza, quello che noi chiamiamo ‘effetto specchio’; i nostri spettacoli su misura raccontano le persone, e attraverso l’ironia mettono in luce il famoso ‘non detto’ cioè quello che tutti sanno e nessuno dice! Attraverso l’effetto specchio le persone si riconoscono e riconoscono il ‘problema’ e attraverso la risata accolgono, emozionalmente prima e razionalmente dopo, che è necessario il cambiamento.

2. Immediatamente dopo è fondamentale creare delle attività che generino un pensiero positivo sul cambiamento e soprattutto che è possibile cambiare, anzi che si può cambiare.

3. La stessa cosa si può dire degli eventi consumer o eventi rivolti ai venditori, agenti, ecc. Si parla tanto di Marketing emozionale: provate a mettere in scena quello che pensano veramente i clienti, anzi quello che il cliente pensa ma non dice! Il cliente, come i social insegnano, vuole avere la sua parte, vuole essere considerato… Noi lo abbiamo fatto e con molta efficacia e costi contenuti…

Il discorso potrebbe continuare a lungo…

"Gli Eventi belli vanno in paradiso, quelli cattivi dappertutto!!"

Roberta Pinzauti, Managing Director di Te.D.-Teatro d'Impresa®


Possibilità di interagire sull'argomento nel Gruppo Te.D.-Teatro d'impresa su LinkedIn

Possibilità di interagire sull'argomento nel Gruppo Formazione-Esperienziale su LinkedIn


< torna a tutte le news


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter e ricevere tutte le nostre news nella casella di posta.

   


SICUREZZA SUL LAVORO - S.O.S. SICUREZZA ON STAGE! - VIVI IN CANTIERE!

IL TEATRO D'IMPRESA PER DIVENTARE PROTAGONISTI DELLA SICUREZZA SUL LAVOROIl sistema di gestione partecipata del rischio... continua >


Te.D.-Teatro d‘Impresa® - Via di Codilungo, 27 - 50055 Lastra a Signa (Firenze) - Tel. +39 055 8729663 - Fax +39 055 3909928
Email: te.d@teatroimpresa.it- PEC: teatroimpresa@pcert.postecert.it
P.Iva: 02234280481 - N. REA 522144 | Tutti i diritti sono riservati a Te.D.-Teatro d‘Impresa® - Copyright© 2006-2015

Realizzazione siti Firenze by InYourLife